Osip Ėmil'evič Mandel'štam, Il rumore del tempo

Un manoscritto è sempre una tempesta

Non temo la sconnessione e le interruzioni. Taglio la carta con lunghe forbici. Incollo striscioline simili a frange. Un manoscritto è sempre una tempesta, strapazzato, dilaniato dalle beccate. È la brutta copia di una sonata. Cancellare è meglio che scrivere. Non temo le cuciture né il giallo della colla. Faccio il sarto, faccio l’ozioso. Disegno […]

Ernest Hemingway: sette consigli su come scrivere

L’importante è quel che non si vede: Il principio dell’iceberg di Ernest Hemingway

«Io cerco sempre di scrivere secondo il principio dell’iceberg. I sette ottavi di ogni parte visibile sono sempre sommersi. Tutto quel che conosco è materiale che posso eliminare, lasciare sott’acqua, così il mio iceberg sarà sempre più solido. L’importante è quel che non si vede. Ma se uno scrittore omette qualcosa perché ne è all’oscuro, […]

Quel “momento o due in silenzio” – Sulla scrittura, Raymond Carver -

Quel “momento o due in silenzio” – Sulla scrittura, Raymond Carver

«Se siamo fortunati, non importa se scrittori o lettori, finiremo l’ultimo paio di righe di un racconto e ce ne resteremo seduti un momento o due in silenzio. Idealmente, ci metteremo a riflettere su quello che abbiamo appena scritto o letto; magari il nostro cuore e la nostra mente avranno fatto un piccolo passo in […]

Quando scrivo, Philip Roth

Quando scrivo, Philip Roth

«Il problema è che, quando scrivo, la scrittura nasce da un’esigenza di raccontare, troppo forte per essere frenata anche se a volte mi capita di fermarmi, di non riuscire ad andare avanti, di sentire che tutto è finito, che l’angoscia che ho dentro non lascia più posto alle storie, che le storie possibili sono state […]