Menu 
Concorso letterario USAM - Una Storia Al Mese - Concorsi Letterari

Concorso letterario USAM – Una Storia Al Mese

Concorso letterario USAM - Una Storia Al MeseUn concorso, dunque. Certo. Ma non è soltanto di questo che stiamo parlando. Chi vi ha preso parte almeno una volta sa esattamente che il motivo che spinge tutta questa gente a prendervi parte non è solo il podio. In USAM c’è molto di più: c’è la ricerca del confronto e della crescita, del perfezionamento.

Per tacere del fatto che chi vi partecipa si ritrova in pratica, tra le mani, un vero e proprio servizio di editing “corale”, del tutto gratuito; si ritrova, cioè, l’analisi dettagliata del proprio lavoro. Cardine del regolamento è infatti il commento accurato e approfondito dei racconti altrui. 

I racconti andranno inseriti direttamente nel Forum di USAM, qui.

Genere: qualsiasi;
Tema: libero;
Lunghezza dei racconti:  massimo 40.000 battute spazi inclusi, nessun limite minimo.
- Scadenza per inviare i racconti: dal 1 al 12 di ogni mese.


ARTICOLI CORRELATI
USAM sta per tornare!
-
Albo d’oro  »  FORUM: USAM

     REGOLAMENTO 

REGOLE PER CHI PARTECIPA COME AUTORE:

1) Massimo 1 racconto a testa al mese.

2) Il racconto postato non potrà più partecipare a edizioni successive (nemmeno se pesantemente editato o con titolo cambiato).

3) Lunghezza: massimo 40.000 battute spazi inclusi, nessun limite minimo.

4) Genere: qualsiasi.

5) Scadenza inserimento: 12 del mese. Ogni racconto postato oltre la scadenza non verrà preso in considerazione.

6) Ogni mese sarà possibile postare i racconti nella sezione “USAM – Edizione in corso” a partire dalle ore 0.00 del giorno 1; racconti pubblicati prima di tale momento verranno cancellati, ma potranno essere riproposti anche nel corso della stessa edizione, posti permettendo. I racconti che hanno partecipato all’edizione precedente saranno spostati nella sezione denominata Edizioni Precedenti e non potranno essere riproposti.

7) Il limite mensile di racconti è di 15, il 16° postato verrà escluso.

8) Ogni partecipante ha l’obbligo di leggere, commentare e votare almeno sette racconti degli altri partecipanti in quel mese.

9) Ogni commento deve essere dettagliato e chiaro, non sintetico e vago: non è richiesta la stesura di un saggio di mille pagine, ma almeno deve discutere pregi e difetti riscontrati nel testo, anche in un minimo di tre o quattro righe.

10) I partecipanti che contravvengono alla regola 9 verranno squalificati come autori (ma potranno partecipare in futuro con lo stesso racconto). Eventualmente i membri dello staff solleciteranno via MP, all’approssimarsi della scadenza dei lavori, tutti i partecipanti che non hanno ancora rispettato la regola.

11) Ogni commentatore deve dichiarare il voto (da 1 a 5) assegnato al racconto appena letto nel commento stesso. Sono ammessi i mezzi voti (esempio: 2,5).

12) I voti assegnati serviranno a selezionare i cinque racconti ritenuti migliori. Una giuria, composta da tre persone, dovrà poi scegliere quale fra questi cinque sia il racconto più meritorio di “vittoria”.

13) Il vincitore di un mese non può partecipare il mese successivo, ma per tale mese entrerà a far parte momentaneamente della giuria e dovrà contribuire a scegliere il racconto migliore.

14) I lavori termineranno il 23 di ogni mese: commenti e voti assegnati oltre questa data non verranno tenuti in considerazione per la classifica.

15) Partecipando a USAM gli autori accettano che, in caso di vittoria, il loro racconto sarà pubblicato sulla rivista POST SCRIPTA, rubrica ‘USAM – Una Storia Al Mese’ e che, solo a questo scopo, l’autore concede a POST SCRIPTA un’esclusiva temporanea fino ad avvenuta pubblicazione, prima della quale l’autore non potrà pubblicare il medesimo racconto su altre riviste e/o siti. A seguito della pubblicazione ogni diritto ritornerà all’autore. In caso di indisponibilità, si provvederà con la pubblicazione del successivo in classifica.
L’autore ha comunque facoltà di rifiutare espressamente detta pubblicazione, dichiarandolo esplicitamente, senza che questo limiti la sua possibilità di partecipazione.
La redazione di POST SCRIPTA non terrà conto di pubblicazioni avvenute prima di partecipare a USAM.

16) I racconti classificati al 2° e 3° posto potranno essere ripescati per venir pubblicati su POST SCRIPTA nella rubrica “Racconti”.

REGOLE PER CHI PARTECIPA COME LETTORE:

1) I semplici lettori sono liberati dalle regole destinate agli autori: non hanno un numero minimo di racconti da leggere, non sono tenuti a commentare approfonditamente, e possono anche dimenticare il voto. Tuttavia, la loro partecipazione è preziosa non meno di quella di chi partecipa come autore, e sono invitati a seguire i dettami precedenti come linee guida.

2) In ogni caso, ricordiamo che i voti associati a commenti sintetici, che non apportano nessuna utilità all’autore, verranno esclusi dal calcolo finale del punteggio. Verranno esclusi anche i voti del sondaggio che non sono accompagnati da alcun tipo di commento.

3) La scadenza dei lavori, fissata al 23 del mese, vale anche per i semplici lettori: commenti e voti assegnati oltre questa data, non saranno tenuti in considerazione ai fini della classifica.

I 5 voti indicano:

5: Ottimo
4: Buono
3: Discreto
2: Così così
1: Male

Vi ricordiamo che USAM è stato concepito per essere un sano confronto tra autori con cui migliorare il proprio stile e i propri racconti. Tuttavia, USAM è anche un gioco e una sfida. A tal proposito la giuria servirà a evitare certi imbrogli messi in atto da chi vuole “vincere” a tutti i costi, o anche solo da chi voglia fare bella figura.

FAQ 

Q: I miei gusti letterari devono influire sul voto?
A: Il voto, al di là del genere a cui ci si sente più affini, deve essere il più oggettivo possibile. È ovvio che è impossibile essere “oggettivi al 100%”, ma bisogna per lo meno cercare di operare in tale direzione.
È così difficile dare un voto basso a un racconto che tratta temi a voi cari, ma è realizzato male, e un voto alto a un racconto di un genere che odiate, ma che è ben fatto?
USAM non è una specie di “sondaggio atto a capire i generi preferiti dei frequentatori del forum”, ma un concorso a tema libero.

Q: Quali criteri di giudizio debbo utilizzare per stabilire il voto? Devo utilizzare parametri “da editor”?
A: Per esperienza sappiamo che è controproducente fornire strumenti troppo schematici “editor-like” per la valutazione. Perché sono strumenti che occorre tempo e studio per utilizzare, altrimenti si combinano solo pasticci. Ed essendo USAM un concorso aperto a tutti non è ovviamente possibile (né auspicabile) che tutti li sappiano utilizzare.
Un lettore non-scrittore, per esempio, potrebbe benissimo non sapere cosa si intende con “fabula”, ma non per questo il suo giudizio non conta o conta meno. Non ci aspettiamo che i voti e i commenti vengano da una mandria di feroci editor (improvvisati! – e l’editor improvvisato è una figura altamente diffusa…), ma da lettori attenti.
È quindi sufficiente, per una valutazione oggettiva:
– tener sì conto dei singoli aspetti del racconto: soggetto, intreccio, stile, cura, originalità, ambientazione, personaggi, coerenza interna… e se si hanno le conoscenze per distinguerli e analizzarli singolarmente tanto meglio. MA in ogni caso ciò che conta di più è il giudizio GLOBALE, che prescinde dai singoli aspetti e non è mai la semplice media aritmetica. Il giudizio GLOBALE dipende da come sono stati amalgamati i singoli aspetti; anche se ovviamente, laddove i singoli aspetti siano deficitari, influiranno negativamente sul GLOBALE.
– sforzarsi di lasciar perdere i propri gusti: se un racconto parla di cani e a te piacciono i cani questo non deve influire positivamente sul giudizio. Se a te sono simpatici i francesi e nel racconto c’è un personaggio francese negativo questo non deve influire negativamente sul giudizio.
– se il racconto è troppo lontano dalla tua esperienza – per esempio è il primo fantasy o il primo SF che hai letto in vita tua – sarebbe meglio non votare. Si può anche commentare senza votare.
– se il racconto è troppo lontano dai tuoi gusti, tanto che credi possa influenzare inevitabilmente il tuo giudizio, sarebbe sensato non leggerlo, o come sopra non votare.

Q: D’accordo, ma i 5 voti come li “peso”? Cosa significa “Male”? Cosa significa “Ottimo”?
A: 1) Questo racconto non ha nulla di buono. Non ci sono né buone idee né buona scrittura. Se qualcuno ti chiedesse se vale la pena di leggerlo gli risponderesti di no. È difficile portarne a termine la lettura.
2) Un racconto al di sotto della norma, che avresti preferito non leggere, ma che, comunque, non è stato spiacevolissimo leggere.
3) Un racconto nella norma, come ne hai già letti molti e molti altri ne leggerai. Si lascia leggere.
4) Un buon racconto, superiore alla media. Leggerlo è stata un’esperienza positiva e consiglieresti di leggerlo a un amico.
5) Un racconto di rara qualità. Ha pochi difetti e sai già che ti rimarrà impresso. Se appartiene a un genere che apprezzi, non vedi l’ora di comprare un libro scritto da questo autore.

Q: Entro quale giorno si possono modificare i racconti postati con la certezza che la valutazione verrà operata sull’ultima?
A: Entro e non oltre il 23 del mese, data in cui vengono chiuse le votazioni.

Q: Posso modificare anche il titolo del racconto entro il 23 del mese?
A: Certo!

Q: Se non sono contento del racconto che ho postato, posso annullarlo e proporne un secondo entro il 12 del mese?
A: Partiamo dal presupposto che un racconto sia gradito innanzitutto a chi lo inserisce in USAM. Quindi, valuta bene. Hai dodici giorni per pensarci e postarlo. Poi, non si torna indietro.

Latest Comments
  1. white eyes
    Rispondi -

Rispondi